Suggerimenti e consigli del nostro staff e degli artisti in residenza.

Passeggia 20 minuti sul nostro vialetto per esplorare il villaggio (quasi) disabitato di Toiano, arroccato su una collina di arenaria. Una volta un paese con una popolazione di 500 abitanti, oggi alcune case abbandonate rimangono su entrambi i lati della strada unica, abitata solo da gatti randagi e cespugli di more selvatiche. Vale la pena visitarlo al tramonto per le sue viste panoramiche su Volterra.

Scopri la più importante collezione di urne cinerarie etrusche in Italia al Museo Etrusco di Volterra.

Il Museo Della Cività Contadina nella vicina città di Montefoscoli è stato organizzato con cura per dare un’idea delle tradizioni agricole storiche locali. È aperto solo la domenica e al di fuori delle ore della siesta, ma l’ingresso è gratuito e vale la pena visitarlo per una passeggiata nella pittoresca città.

Il Castello di Ama, alle porte di Siena, offre degustazioni di vini con l’ulteriore vantaggio di installazioni di artisti del calibro di Anish Kapoor, Daniel Buren e Louise Bourgeois.

A 35 minuti di auto da Villa Lena, vicino alla città di Pontedera, si trova la fabbrica di cioccolato Amedei, conosciuta in tutto il mondo per il suo cioccolato artigianale. Puoi prenotare una visita della fabbrica per una degustazione guidata e acquistare il cioccolato.

Combina arte contemporanea (Galleria Continua) e le creazioni di gelato più creative in Toscana (Gelateria Dondoli) nella città medievale e patrimonio mondiale dell’UNESCO di San Gimignano. Il loro gelato allo zafferano e mardorle caramellate è un must!

Si dice che le acque delle Terme di Montecatini stimolino il corretto funzionamento del corpo e sono particolarmente indicate per coloro che soffrono di malattie legate al fegato, all’apparato digerente e al metabolismo. Se non hai questi disturbi, puoi sempre provare la piscina termale o i trattamenti spa.

Per portare a casa un po di arte, recati a Firenze da Domus Aurea Antiquariato o i negozi di antiquariato di Luca Raffanelli per mobili e oggetti chic italiani della metà del secolo.

Altri importanti stabilimenti fiorentini sono Loretta Caponi per tessuti e ricami, Richard Ginori, produttore di porcellane risalente al 1735, e il famoso negozio di profumi e cosmetici Santa Maria Novella, fondato dai monaci domenicani poco dopo il loro arrivo a Firenze nel 1221.