Suggerimenti e consigli a cura del nostro staff e degli ospiti di Villa Lena

L’ormai quasi disabitato villaggio di Toiano si trova a soli venti minuti di passeggiata lungo il nostro viale principale. Arroccato su una collina di arenaria, Toiano ospitava in passato cinquecento abitanti. Dell’antico centro restano oggi soltanto poche case sparse lungo la strada principale. A vivere Toiano sono oggi sono soprattutto i gatti e i cespugli di mirtilli selvatici. Una visita al villaggio è d’obbligo, soprattutto al tramonto quando agli occhi dei visitatori si offre la meravigliosa vista della vicina Volterra.

Visita da non perdere al Museo Etrusco di Volterra, che ospita la più importante collezione di urne cinerarie etrusche.

La vicina cittadina di Montefoscoli ospita, invece, il Museo della Civiltà Contadina, nel quale è possibile entrare in contatto con la tradizione e la storia agricola locale. Il museo è aperto soltanto la domenica, ad eccezione degli orari di riposo pomeridiano. L’entrata è gratuita. La visita al museo è anche un’occasione per visitare il pittoresco villaggio di Montefoscoli.

Visita al vigneto di Castello di Ama, a pochi chilometri da Siena. Un’occasione perfetta per concedersi una pregiata degustazione di vini con la possibilità di godere delle installazioni realizzate per la tenuta da artisti del calibro di Anish Kapoor, Daniel Buren e Louise Bourgeois.

Ad appena 35 minuti di guida da Villa Lena si trova Pontedera. La cittadina ospita la fabbrica di cioccolato “Amedei” i cui i prodotti sono noti e apprezzati a livello internazionale. E’ possibile prenotare una visita alla fabbrica che include anche la degustazione e l’acquisto dei prodotti.

Visita di San Gimignano, città medievale dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità. A San Gimignano arte contemporanea, cultura e tradizione convivono insieme. La cittadina ospita, infatti, la galleria d’arte contemporanea Galleria Continua, ma anche la famosa Gelateria Dondoli, dove è possibile assaporare gelati dalle creative combinazioni di gusto.

Concedersi una pausa alle Terme di Montecatini, le cui acque sono note per stimolare le funzionalità del corpo e raccomandate per chi soffre di malattie legate al fegato, all’apparato digerente e disfunzioni legate al metabolismo. La visita alle Terme è consigliata anche a chi non soffre di questi disturbi. Il complesso termale offre, infatti, trattamenti di tutti i tipi, dalla Spa al semplice relax nella piscina termale.

Per riportare a casa un una parte degli antichi splendori toscani, concedetevi una visita al noto negozio di antiquariato fiorentino Domus Aurea. Per chi, invece, cerca mobili e altri oggetti del modernariato italiano a Firenze l’indirizzo da non perdere è il negozio di antichi di Luca Raffanelli.

-Tra gli altri indirizzi da non perdere a Firenze anche la bottega di Loretta Caponi dove trovare tessuti pregiati e ricami; lo storico negozio di porcellane di Richard Ginori, la cui fama iniziata nel 1735 ha attraversato i secoli e continua ancora oggi; la profumeria e cosmetica del negozio Santa Maria Novella avviato dai monaci benedettini poco dopo il loro arrivo a Firenze nel 1221.