Tra aprile e novembre la Fondazione offre agli artisti la possibilità di soggiornare e utilizzare studi e laboratori presenti nella sua tenuta per la durata di uno o due mesi. Situato nella campagna toscana, ma solo ad un’ora di distanza dalla culturalmente densa città di Firenze e Pisa, la tenuta di Villa Lena si trova all’interno di cinquecento ettari di bosco, aspre colline, oliveti e vigneti.
La dimensione degli studi varia da 20 a 100 mq, studi diversificati a seconda delle esigenze degli artisti ospiti della residenza. L’alloggio è all’interno della villa del XIX secolo, un magnifico edificio che incarna appieno lo charme del periodo e che sorge nel cuore della tenuta. Gli artisti dispongono di stanze private, tutte dotate di letto matrimoniale, mentre l’utilizzo dei servizi e della cucina è in comune. La Fondazione prevede l’organizzazione di workshop, dibattiti e altri eventi in collaborazione con gli artisti residenti, cui spetta la promozione e lo scambio di idee non soltanto internamente, bensì con la più ampia comunità presente nella tenuta. A disposizione degli artisti ospiti della residenza la possibilità di organizzare workshop di ceramica e l’accesso alla sala proiezioni, disponibile anche una connessione wi-fi in tutti i locali della villa e negli studi e atelier. La Fondazione sovvenziona gli artisti residenti e copre un trattamento di mezza pensione (colazione e cena) sette giorni su sette.

Candidature e procedura di selezione

Le candidature per il programma di residenza per artisti vanno inviate alla Fondazione Villa Lena riempendo l’apposito formulario on-line. La candidatura prevede l’invio di: un CV aggiornato, esempi di lavori realizzati e la descrizione degli obiettivi che si vogliono raggiungere durante il periodo di residenza in caso di selezione. Al colloquio saranno invitati soltanto i candidati pre-selezionati. Questa lista di candidati è sottoposta al parere di uno specifico Advisory Board. Soltanto dopo che l’Advisory Board si sarà espresso sarà offerta agli artisti selezionati la residenza a Villa Lena.

Fanno parte del nostro Advisory Board:

  • Charlie Porter, giornalista
  • RzA, produttore musicale e rapper
  • Philippe Zdar, produttore musicale
  • Caroline Bourgeois, curatrice
  • Barbara Casasola, stilista
  • Rafael de Càrdenas, architetto

Lasciare un segno

Agli artisti ospiti della residenza la Fondazione Villa Lena chiede di donare al termine del loro soggiorno un’opera realizzata. Nel caso delle arti visive la donazione risulta più tangibile, ma per ogni artista c’è un caso specifico. Le opere donate sono esposte nei locali della tenuta, offrendo agli ospiti la traccia visiva del lavoro degli artisti ospitati nella residenza e della loro relazione con lo spazio circostante. In questo modo la collezione di opere che ne risulta costituisce la creazione di un importante insieme di beni di valore che all’occorrenza possono essere venduti per fare spazio ad altre opere, finanziando la continuità del programma di residenza.

Il processo di selezione per il 2018 è al momento chiuso, se vuoi puoi inviare la tua candidatura per il 2019 attraverso il formulario on-line.

La scadenza per la candidatura al 2018 scade il 31 Maggio 2018. Quelle ricevute dopo questa data verranno considerate valide per il programma di residenza del 2020.